Il PLC, il cui acronimo sta per Programmable Logic Controller, è un controllore industriale dedicato alla  gestione e controllo dei processi. Nato per applicazioni in ambito industriale (macchinari per la produzione), oggi è impiegato anche negli impianti HVAC (riscaldamento, ventilazione e condizionamento dell’aria) presenti in aeroporti, ospedali e centri commerciali e  comincia a essere utilizzato nelle abitazioni per la gestione del riscaldamento, dell’impianto di allarme, del sistema di irrigazione ecc.

 

img00

Il PLC esegue un programma in maniera ciclica elaborando  i segnali che gli arrivano dai pulsanti, i sensori, i sistemi di visione artificiale  ecc. e comandando le uscite a cui sono collegati gli attuatori (pistoni, motori ecc), le lampade di segnalazione (torrette, spie luminose ecc), gli allarmi acustici (sirene, cicalini ecc).

Per programmare il PLC è necessario avere un PC (Stazione di Programmazione) in cui è stato installato il pacchetto software. Di norma si procede scrivendo il programma senza che il PLC sia collegato al PC. Questa modalità è detta “off-line”.

img01

In questa modalità è comunque possibile testare il programma simulando a computer il PLC.  Una volta scritto il programma e testato “off-line” è possibile trasferirlo al PLC reale. Questa modalità è detta “on-line”

img02

Il collegamento tra la Stazione di Programmazione e il PLC reale ci permette di usufruire di alcuni utili strumenti quali, per esempio,   forzamento delle variabili, lettura del loro stato, supervisione dello stato di avanzamento del programma ecc.

Nel caso si disponga di un Modulo Ethernet Switch si può creare una configurazione di rete come questa:

img03

Il vantaggio di avere questo modulo, consiste nella facilità di ampliamento della rete  nel caso vengano aggiunti altri componenti, come per esempio un altro PLC e nel non dover scollegare e ricollegare i cavi di rete spostandoli da un dispositivo all’altro.

Il Programma utente caricato, rimane residente in memoria e non ha perciò bisogno di essere collegato ad un computer per funzionare.

Per quanto riguarda i linguaggi di programmazione per il PLC, esiste lo standard internazionale IEC 61131 al quale tutti i produttori fanno riferimento.  La norma IEC 61131-3 è l’unico standard applicabile a livello mondiale per i linguaggi di programmazione utilizzati nei controllori a logica programmabile. I cinque linguaggi definiti da questa Norma sono i seguenti:

img04


Acquista il libro:    

Schermata 2016-07-11 alle 18.18.31